Museo del Vetro

Museo del Vetro

La Donna del Fuoco. La pioniera delle perle veneziane

Evento museale

Venerdì 13 settembre 2019, ore 18.00
Museo del Vetro, Murano

La Donna del Fuoco
La pioniera delle perle veneziane
Evento museale

Chiarastella Seravalle Ideazione, testi e drammaturgia, attrice
Rachele Colombo Musicista e compositrice
Massimo Navone Regia e drammaturgia
Alvine Demanou Costumista

In collaborazione con
Associazione Culturale Arte-Mide

Evento inserito all’interno della The Venice Glass Week 2019

Introduzione: Chiara Squarcina, Responsabile del Museo del Vetro di Murano
Presentazione del progetto: Alberto Toso Fei
Conclusione: Cristina Bedin, Presidente del Comitato per la Salvaguardia delle Perle di Vetro Veneziane

Ingresso su invito fino ad esaurimento dei posti disponibili


 

Tra gli appuntamenti proposti dalla Fondazione Musei Civici di Venezia per la The Venice Glass Week, al Museo del Vetro è in programma un evento dedicato alla figura di Marietta Barovier, pioniera delle donne sperimentatrici e imprenditrici nella Venezia del XV secolo.

Figlia di una delle più importanti famiglie vetraie di tutti i tempi, è a lei che il Doge Agostino Barbarigo incarica di gestire una nuova azienda, cosa che mai prima di allora si era verificata nel mondo del vetro costituito notoriamente da soli uomini.
Figura di donna del tutto moderna e innovatrice, Marietta sperimenta nuove composizioni quasi come un’alchimista, divenendo nota come colei che domina il fuoco e la portatrice dei segreti del mestiere d’arte dei maestri vetrai.

A lei viene attribuita la nascita della perla Rosetta, un prodotto che ha fatto la fortuna dell’isola di Murano per lungo tempo plasmando le modalità di commercio della Serenissima: le perle Rosetta sono state per un paio di secoli una vera e propria moneta di scambio con l’Oriente, l’Africa, e le Americhe, permettendo ai veneziani di commerciare perline di vetro contese in tutto il mondo con merci preziosissime.
Della sua vita rimangono pochi frammenti storici anche se interessanti, tra cui quello che la vede protagonista di uno dei più antichi episodi di spionaggio industriale che la storia ricordi, oltre che l’aspetto magico e cabalistico della famosa perla a 12 punte, dovuta all’incontro con Paolo Govi frate rosacrociano.

Proseguendo quindi le tappe del percorso su “Il Filo delle Donne Venexiane”, l’Associazione Culturale Arte-Mide intende restituire la ricerca storico-scientifica in chiave performativa sull’argomento, attraverso il recupero di fonti scritte presenti nelle biblioteche, ma anche con ricerche sul territorio grazie a interviste e colloqui informali con perlere e perleri, titolari di laboratori artigianali, storici del vetro, collezionisti privati.

L’evento musale La donna del fuoco. La pioniera delle perle veneziane è uno step di un cammino che ha intimamente legato iniziative relative all’Arte delle Perle di Vetro condotte da Arte-Mide con il percorso di candidatura UNESCO ICH del Comitato per la salvaguardia. 
L’iniziativa è a sostegno infatti della valorizzazione dell’Arte delle Perle di Vetro, bene candidato all’inserimento nella lista Rappresentativa del Patrimonio Culturale Immateriale UNESCO.

Il progetto verrà presentato in anteprima con il cortometraggio emozionale del regista Marco Rossitti alla 76a Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, venerdì 30 agosto alle ore 17.00 presso lo spazio della Regione Veneto all’Hotel Excelsior.